news/ il “futuro” è naturale


Il “futuro” è naturale ed è virtuoso!

Può l’uomo vivere senza natura? Di certo sappiamo che la natura può vivere senza uomo; la sua energia, i suoi ritmi sono capaci di generare vita indipendentemente dall’essere umano.
Imparare e convivere con essa in maniera etica, consapevole e senza per forza ricorrere alla distruzione, è possibile!

“Ritorno al futuro” abitare, costruire rigenerare con e secondo natura, è un voler ritornare ad osservare, a studiare le risorse ambientali, gli agenti atmosferici prima di edificare la terra, è uno dovere di noi progettisti.

Ripartendo dall’esperienza dei nostri predecessori, dei nostri nonni, del “saper fare bene” che ci ha contraddistinto per secoli, possiamo rigenerare e tornare ad abitare i luoghi non avendo più paura della natura e della terra che trema.
Dobbiamo imparare nuovamente ad ascoltarla e a fare tesoro di ciò che essa è capace di donarci in maniera gratuita e senza pretese.

La scelta etica dell’utilizzo dei materiali edili naturali per la costruzione è la risposta alle nostre paure.
Il legno, la calce, la canapa, la lana di pecora, il bambu, la terra e la paglia sono alcuni dei materiali che proponiamo dopo aver eseguito ricerche e studi per un ritorno al futuro; materiali dalle grandi prestazioni strutturali, energetiche e capaci di garantire durabilità e resistenza!

La natura chiama la natura…

Case in legno e balle di paglia

1_Leggerezza ed elasticità dei materiali

La casa di paglia è un modello costruttivo ideale per zone ad alto rischio sismico, che prevede l’utilizzo del legno per la struttura portante e le balle di paglia per la muratura.
La forza dell’azione sismica è direttamente proporzionale alla massa dell’edificio.
Quindi più una struttura è leggera, minori saranno le forze sismiche che agiscono sull’edificio.
Inoltre, più quest’ultimo e’ flessibile, minori saranno le forze sismiche a cui è sottoposto.

Una struttura in paglia ha un peso notevolmente inferiore ad una in cemento o laterizio, quindi assai meno soggetta a danneggiamenti.
E quindi, cosa c’è di più leggero e flessibile di un edificio che ha una struttura di legno e murature perimetrali e solai in balle di paglia?

2_L’importanza dei materiali scelti per la costruzione

Lo stelo della paglia è composto da cellulose e lignina disposte in fibre longitudinali. L’elemento balla di paglia contiene al suo interno notevoli cellule d’aria che si comprimono ulteriormente (oltre quanto già compresso per sopportare le sollecitazioni normali e straordinarie) in presenza di eventi catastrofici, senza collassare.

3_ studi effettuati

Sono stati fatti una grade mole di studi e test sulle case in paglia per verificare la resistenziale azione del sisma in California e in Nuova Zelanda.
All’ UNIVERSITÀ DEL NEVADA A RENO, (US) sono stati effettuati tests su tavola vibrante di un modello di edificio in paglia, sottoponendolo al terremoto che ha colpito nel 1994 Northridge, California di MAGNITUDO MW 6.7.

L’edificio e’ stato sottoposto a 8 livelli di shock sismico e sottoposta a ad un’accelerazione al suolo massima pari a 0.82g, PARI A DUE VOLTE L’ACCELERAZIONE MISURATA NEL CORSO DEL Canoga Park record. (6.7 mw).
Nonostante seri danneggiamenti all’intonaco, l’edificio non ha mostrato pericoli di collasso.

VIDEO TEST SISIMO SU STRUTTURA IN LEGNO E PAGLIA, CLICCA QUI: watch?v=J9ISSDWzn1w

Comunque sia, in edifici costruiti con MURI PORTANTI di balle di paglia, le sollecitazioni conseguenti ad un sisma risultano inferiori rispetto a quelle in edifici costruiti in edilizia tradizionale. Sono stati effettuati test di modelli di edifici in paglia, su tavola vibrante, presso il laboratorio del Network for Earthquake Engineering Simulation, Università del Nevada a Reno, (US), simulando un terremoto come quello avvenuto in Pakistan nel 2005 con M=7.6. Addirittura come si può vedere dal filmato, la casa in paglia resiste al 200% cioè il doppio della potenza del terremoto pakistano.

4_I vantaggi di costruzione una casa di paglia in zona sismica

Velocità di realizzazione
Le strutture in legno possono essere prefabbricate o semiprefabbricate, o costruite in loco in maniera molto semplice, le murature in balle di paglia sono semplici e veloci da costruire e non richiedo grandi maestri.

Autocostruzione
Le strutture in legno-paglia sono adatte all’autocostruzione – piccoli nuclei di persone possono riunirsi e costruire la propria casa in modo semplice e veloce.

Economicità
La casa di paglia se progettata bene e magari e se si scelgono materiali a km0 e se viene realizzata in autocostuzione, puo’ avere bassi costi di costruzione

Altre caratteristiche: 

Ottimo isolamento termico, Resistenza al fuoco, ottimo confort interno, durabilità, ecosostenibiltà  etc…

5_ Esempi di villaggi in zona sismica 

Il villaggio eva di Pescomaggiore dell’Aquila

Pescomaggiore è un piccolo borgo di origini altomedioevali alle porte del Parco Nazionale del Gran Sasso – Monti della Laga, ad una decina di chilometri da L’Aquila.
Il sisma del sei aprile ha distrutto buona parte delle abitazioni e del patrimonio storico-culturale.

Come nasce il progetto EVA

Una parte di residenti, già prima del terremoto, aveva dato vita al Comitato per la Rinascita di Pescomaggiore, per migliorare la qualità della vita e recuperare l’abitato storico con campagne di informazione, attivando processi partecipativi ed avviando microprogetti nel campo dell’agricoltura, del turismo e della convivialità artistica.

Dopo il sei aprile il Comitato ha deciso, coerentemente con il proprio obiettivo diventato emergenza, di realizzare un villaggio autocostruito e autofinanziato per consentire a più famiglie possibili di Pescomaggiore di restare a vivere nel loro paese.

Eva e le case di paglia

Su progetto dei colleghi del BAG si è realizzato, su terreni concessi in comodato da alcuni compaesani a poche centinaia di metri dal paese, un villaggio di bilocali e trilocali low cost ed a minimo impatto ambientale in legno e paglia nel rispetto delle vigenti norme anti-sismiche ed edilizie.

CLICCA QUI 
per approfondire la tua ricerca sulle case di paglia

 

 

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>