news/ 5 semplici modi per realizzare una camerata salutare per vostro figlio…


Colorata, salubre e naturale, la camera ideale 

per una buona crescita…

L’attesa di un bambino in una famiglia è un momento molto bello e carico di emozioni.
Di certo una delle cose più divertenti è la progettazione della cameretta del nuovo arrivato. Sarà la stanza dove potrà riposare, studiare, giocare liberamente ed essere stimolato dalle forme e dai colori che sceglierete per arredare la sua stanza.

Detto ciò, è fondamentale che questo luogo così importante sia sicuro e salubre; la soluzione a questa esigenza è quella di realizzare, affidandosi all’aiuto di un bravo professionista che guiderà mamma e papà in maniera creativa e divertente, una cameretta ecologica che si adatti alla crescita del bambino.

I 5 elementi  per realizzare una cameretta ecologica:

………………………………………………………………………………………………………………

_ecoPavimenti

Sia nel caso di una ristrutturazione che di una nuova costruzione, il materiale migliore da utilizzate per il pavimento, è il legno o il bambù.
Esso è la superficie più naturale e sostenibile, calda e confortevole, specie quando inzierà a gattonare e a muovere i primi passi.
Vi basterà a questo punto aggiungere un tappeto in fibra naturale e sarà il posto perfetto per i suoi giochi.

_ecoColori

In un cameretta ecologica, la scelta della pittura per le pareti e per i mobili è fondamentale. Dovremmo orientarci verse quelle tipologie di pitture a zero VOC cioè che non liberano nell’ambiente sostanze chimiche tossiche volatili. Un esempio di pittura completamente atossica, che si può fare anche in casa e con poca spesa, è il grassello di calce mescolato a degli ossidi (utili per dare colore alla bianca calce).

 _ecoArredamento

Esistono molte possibilità di arredo per una cameretta ecologica che vanno dallo stile moderno e minimalista, allo stile classico, romantico o il re-use. Un’ottima soluzione è scegliere mobili realizzati con legni provenienti da foreste controllate e rifiniti con vernici atossiche. Altra possibilità, può essere quella di rivolgersi al mercato dell’usato o anche chiamato del vintage; infatti i mobili degli anni ’30-’40-’50-’60 sono in legno massello o pieno e non di truciolato, ma soprattutto non hanno subito i trattamenti chimici attuali. In quest’ultimo caso potrebbe essere divertente restaurarli a casa per conto proprio, o affidandosi all’aiuto di un bravo artigiano.

_ecoBiancheria/ecoTessuti

La scelta migliore per i tessuti e la biancheria di una cameretta salubre è quella di utilizzare fibre naturali come cotone organico, lino, bambù e canaparigorosamente provenienti da colture biologiche.

Ricordare sempre di lavare la biancheria del vostro bambino con saponi anallergici e realizzati con materie prime naturali, ormai se ne trovano molti in commercio, adatti a tutte le esigenze di lavaggio.

_ecoMaterasso

Anche per il materasso del vostro bimbo scegliete materiali naturali quali lattice, lana e cotone organico. Essi sono naturalmente ignifughi e non richiedono ulteriori trattamenti che possono causare allergie o asma.

 _ecoClima

Ultimo fattore da non sottovalutare, è il microclima che si crea all’interno delle abitazioni e in particolar modo all’interno della cameretta del bimbo.

Per ovviare alle classiche problematiche quali umidità e muffe, ci si può affidare all’esperienza di un bravo architetto, che già in fase di progettazione, curerà l’esposizione della camera, la regolazione della temperatura interna e la ventilazione dell’ambiente.

Grazie a queste accortezze e attenzioni, il vostro bambino oltre a crescere in ambiente salubre si ammalerà meno.

 Ed ora? Se vuoi puoi approfondire la tua conoscenza in merito al tema
Abitare salutare (clicca qui)

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>